Perugia, 10 marzo 2024 – Sarà l’autopsia a chiarire le cause del decesso del 49enne di Assisi, Alessandro Noccioli, portato da un’amica al pronto soccorso di Santa Maria della Misericordia di  Perugia, quando era ormai privo di vita.

Il brutto episodio è accaduto sabato. L’uomo, un ex tossicodipendente, molto conosciuto ad Assisi (viveva con la sua famiglia, persone rispettabilissime), avrebbe trascorso la notte a casa della donna e, per cause che accerterà il medico legale, si è sentito male, ha perso i sensi. La donna l’avrebbe caricato nella sua auto e, anziché recarsi al vicino ospedale di Assisi, o chiamare subito il 118, ha trasportato l’uomo a Perugia.

Gli inquirenti stanno cercando di capire tutte dinamiche. In primis se la donna era sola al momento in cui il 49enne si è sentito male e capire come avrebbe fatto da sola a caricare un uomo ben prestante nell’auto. E’ stata aiutata? Da chi?

Che cosa avrebbe consumato o ingerito la vittima e con chi?

 

(212)

Share Button