Perugia, 12 marzo 2024 – I Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Perugia hanno arrestato, in flagranza di reato, per l’ipotesi di maltrattamenti in famiglia, e denunciato in stato di libertà per lesioni personali, un 42enne di origini marocchine, residente nel capoluogo, con precedenti di polizia.

L’uomo, a seguito di un alterco per futili motivi, ha dapprima aggredito verbalmente la coniuge – una connazionale 44enne – per poi colpirla con alcuni pugni al volto, il tutto alla presenza dei tre figli minori della coppia.

Proprio uno di loro ha chiamato il Numero Unico di Emergenza – NUE – 112 per richiedere l’intervento dei Carabinieri.

I militari, giunti immediatamente sul posto, unitamente a personale sanitario del 118, hanno bloccato il soggetto, mentre la donna, bisognevole di cure mediche, è stata accompagnata presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale di Perugia, ove è stata giudicata guaribile in 15 giorni per le lesioni riportate.

All’esito degli accertamenti condotti dal personale operante è emerso che l’interessato non era nuovo a simili condotte nei confronti della donna, nel dicembre 2021 infatti, era stato destinatario del divieto di avvicinamento alla casa familiare, emesso dall’Autorità Giudiziaria del capoluogo e, nel febbraio del 2022, dell’ammonimento del Questore di Perugia.

Il 42enne, al termine delle formalità di rito, dichiarato in stato di arresto, è stato associato alla Casa Circondariale di Perugia-Capanne.

 

 

(12)

Share Button