Narni, 27 aprile 2024 – Prosegue senza sosta il ricco cartellone in programma per la 56esima edizione della Corsa all’Anello di Narni che nei prossimi giorni vedrà la città animata da Giornate Medievali, presentazioni letterarie, incontri con gli autori, dibattiti, spettacoli teatrali e musicali.

DOMENICA 28 APRILE

Dalle 10 alle 22 nella Loggia dei Priori “Il lavoro dell’uomo, i frutti della terra”, piccola mostra mercato di artigianato e prodotti tipici umbri.

Alle 15.45 Orti e giardini, camminata alla ricerca di erbe officinali “Erbe nel borgo” nel centro storico per conoscere più da vicino le erbe in compagnia del professor Marco Sarandrea (erborista, fitopreparatore, fondatore e docente dell’Accademia delle Arti Erboristiche) e di Sandra Ianni (storica della gastronomia e saggista).

Alle 17 nell’atrio di palazzo Comunale “Dalle erbe selvatiche alla tavola”, storia e curiosità sui cibi che portiamo in tavola a cura di Sandra Ianni (storica della gastronomia e saggista), segue degustazione prodotti tipici umbri.

Alle 18 in piazza Galeotto Marzio “Acus et fila”, spettacolo di danze storiche a cura dei gruppi La Pazzia del Ballo e Pazzia del Ballo Junior del Terziere Fraporta.

Alle 21.30 in piazza San Bernardo Giornata Medievale del terziere Santa Maria “Tre cose solamente m’enno in grado: la donna, la taverna e ‘l dado” (ingresso euro 3)

Alle 22 lungo le vie della città “Vaga Ioculatores”, spettacolo itinerante di giocolieri raccontaballe, piccoli giochi di prestigio, cartomanzia, trampoli e streghe degli elisir

LUNEDÌ 29 APRILE

Alle 17 in piazza Galeotto Marzio “Puer Ludens:C’era una volta… il Medioevo dei bambini”, laboratori creativi per i più piccoli a cura dei servizi prima infanzia Grillo Parlante e Ape Maia, con la partecipazione delle scuole di tamburo dei tre terzieri e della scuola di bandiera.

Alle 18 nell’auditorium Bortolotti del complesso San Domenico “Tracce: Grande luna d’agosto” (Stampa Federici), presentazione del libro di Sergio Posati. Intervengono Susanna Mancinelli Degli Esposti e Giovanni Rizzi.

Alle 21.30 nella chiesa di San Francesco “Pacem in terris”, concerto per la pace, musiche di Carnevali, Albinoni, Bach, Charpentier, Händel, Mozart, Ortolani, Rossini, Waignein. Con la banda musicale Adamo Cucchi di Configni, il coro Harmoniæ Caelestes di Narni (direttore Fabrizio Antonelli), il coro Sandro Castiglione di Terni (direttore Sara Cresta), la corale polifonica Casventum di San Gemini (direttore Emanuele Grigioni), la corale Confignana di Configni e Lugnola (direttore Giorgia Savazzi). Dirige Lorenzo Rosati.

MARTEDÌ 30 APRILE

A partire dalle 16 in centro storico “Gli ambienti medievali”, visita degli ambienti medievali ed antichi mestieri.

Alle 18 nell’auditorium Bortolotti del complesso San Domenico “Tracce. Le opere, i giorni: storie quotidiane di passione – Racconti” (Gambini Editore), presentazione del libro di Antonio Fresa, presenta Raffaele.

Alle 21.30 nel chiostro di Sant’Agostino “I tre volti di Shakespeare: Amleto Otello, Re Lear”, spettacolo scritto e diretto da Germano Rubbi con (in ordine di apparizione) Melania Fiore, Damiano Angelucci, Amedeo Carlo Capitanelli, Germano Rubbi. Musiche di Francesco Verdinelli, aiuto regia Gabriela Carmen Marin, direzione artistica Magazzini Artistici e Zerkalo. Operazione drammaturgica in grado di accostare a frammenti delle più celebri tragedie shakespeariane temi come femminicidio (Otello), violenza psicologica (Amleto), sottomissione di genere (Re Lear). Temi di grave urgenza contemporanea da porre instancabilmente sotto i riflettori dell’arte. Lo spettacolo ha come punto di forza l’interazione fra i pensieri dei tre rispettivi personaggi shakespeariani, riprodotti in forma di monologo interiore, ed alcuni passi celebri delle opere del Bardo ad essi riferiti rivelando, in questo modo, la vera natura e le debolezze dell’uomo

MERCOLEDÌ PRIMO MAGGIO

Alle 11 nell’atrio di palazzo Comunale “Di passi ordinati & necessari a quel ballo: et concordanti al suono”, incoronazione della Vergine nella Pala del Ghirlandaio: una festa celeste tra musica, canto e danza, conferenza di Maria Cristina Esposito, introduce Eleonora Mancini.

Alle 15.30 in Largo San Francesco e dintorni Giornata Medievale del terziere Fraporta “Una “manciata” di terra” (ingresso euro 3).

Alle 17.30 nell’auditorium Bortolotti del complesso San Domenico “Animo Maytinandi” concerto di musica medievale della compagnia De Vulgari, con Filippo Calandri (tromba dritta), Giulio Calandri (percussioni), Giacomo Silvestri (cennamella, liuto), Danilo Tamburo (liuto, voce), Miriam Trevisan (voce), Matteo Nardella (cennamella, flauto doppio, flauto con il tamburino).

Liriche, laude, madrigali e ballate dell’amor fin provenzale, accompagnati dalle corde, flauti doppi e tamburelli dei trovatori del 13esimo secolo. Sono i sonetti di Folgore da San Gimignano, comico-realista contemporaneo e conterraneo di Dante, a dare il via a un immaginario amore che ci condurrà nelle corti venete e fiorentine, alla ricerca di un suono che possa dar voce all’immaginario trecentesco degli affreschi di scuola giottesca.

Sono proprio gli “instrumenti novi d’alemania” di cui parla Folgore, quei piffari tedeschi che diventeranno di gran moda durante il 15esimo secolo, che aprono le danze e ci portano alla corte scaligera. Il titolo di questo concerto è ispirato alle fonti notarili del periodo dove sono conservate le testimonianze di diversi giovani trattenuti causa ”seu animo maytinandi”.

Alle 21.30 lungo le vie della città “Parum itinerantibus tympanistae”, esibizione delle scuole di tamburo dei tre terzieri e della scuola di bandiera

MOSTRE DELLA CORSA ALL’ANELLO 2024

Collettiva di artisti locali al complesso monumentale Asp Beata Lucia; “I ritratti dell’Anello” di Eleonora Sernicola nell’atrio di palazzo dei Priori; “Luce dell’invisibile” personale di Claudio Michetti nella sala ex Refettorio di palazzo dei Priori; “Ho sognato Giuseppe”, installazione ambientale di Mauro Pulcinella nei sotterranei di palazzo deiPriori; “Azzardo, non chiamiamolo gioco” mostra regionale promossa dal Comune di Narni, dall’associazione Corsa all’Anello e dalla Usl Umbria negli spazi del mercato coperto di palazzo dei Priori;

“Ars Pallorium” Bravio “La distanza tra me e il presente” di Laura Santamaria nella sala dell’ex Refettorio di palazzo dei Priori; “Su tela” personale di Luigi Virili nella sala del Camino del museo di palazzo Eroli; “Tracce di Terra” mostra di arte contemporanea promossa da Comune di Narni, associazione Corsa all’Anello e associazione Minerva minervAArte, direttore artistico Mauro Pulcinella, curatrice Mariacristina Angeli all’auditorium Bortolotti del complesso San Domenico; “Orbite sacre corpi celesti” personale di Laura Santamaria alla chiesa dell’Asp Beata Lucia; “I disegni di Flag…” mostra di Flavio Girolamini al Fondaco.

L’app – Scaricabile sia da Apple store che da Play store Android l’app Corsa all’Anello, utile per rimanere aggiornati in tempo reale sul programma (anche in caso di variazioni)info e prenotazioni per quanto riguarda le osterie dei tre Terzieri, mobilità e parcheggi.

Biglietti per la Corsa all’Anello del 12 maggio in prevendita su circuito VivaTicket.

La Corsa all’Anello 2024 è promossa dall’omonima associazione, con il sostegno e il patrocinio della Comunità Europea, di Enit Spa, della Regione Umbria, della Provincia di Terni, del Comune di Narni, della Fondazione Cassa di risparmio di Terni e Narni, della Camera di Commercio dell’Umbria.

Tutto le informazioni e il programma dettagliato sul sito ufficiale www.corsallanello.it

(511)

Share Button