Passignano sul Trasimeno, 11 marzo 2024 – I Carabinieri della Stazione di Passignano sul Trasimeno, nel corso di servizi mirati a contrastare le varie forme di reato, in particolare quelle di natura predatoria e che rientrano nell’ambito del fenomeno della droga, hanno eseguito un decreto di perquisizione locale e personale emesso dalla Procura della Repubblica di Perugia, traendo in arresto in flagranza di reato – al termine delle operazioni – un 53enne di origini albanesi, noto alle Forze di Polizia, ritenuto presunto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

I militari, che hanno operato congiuntamente a personale del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Città della Pieve e Nucleo Cinofili Carabinieri di Firenze, hanno rinvenuto nella disponibilità del presunto spacciatore 3 g di cocaina, suddivisi in altrettante dosi, 10 g di hashish, un bilancino di precisione, materiale per il taglio e confezionamento dello stupefacente, nonché 330 euro in contanti, ritenuti costituire provento dell’attività illecita.

L’uomo è stato tratto in arresto in flagranza e ristretto in regime degli arresti domiciliari presso la sua abitazione, in attesa della celebrazione del rito “direttissimo”, celebratosi l’indomani mattina e conclusosi con la convalida dell’arresto e l’applicazione della misura cautelare personale dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Lo stupefacente, il materiale rinvenuto e la somma di denaro sono stati sottoposti a sequestro.

 

(34)

Share Button