Il giovane è gravato da numerosi precedenti di Polizia

Perugia, 16 aprile 2024 – Il personale della Polizia di Stato di Perugia, a seguito di chiamata al Numero Unico di Emergenza Europeo, è intervenuto nei pressi di un’abitazione del Capoluogo dove ha tratto in arresto un 22enne – cittadino albanese, gravato da numerosi precedenti di Polizia – per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e possesso ingiustificato di oggetti atti ad offendere.

È stato un cittadino che notando il giovane all’interno della sua proprietà, temendo si stesse per consumare un furto, ha chiesto l’intervento della Polizia di Stato.

Gli agenti, giunti sul posto, hanno identificato l’uomo che, fin da subito, ha mostrato insofferenza al controllo. Sottoposto a perquisizione, il 22enne è stato trovato in possesso – all’interno di uno zaino – di un machete di 50 centimetri, due stecche di stupefacente tipo hashish dal peso di 126 gr., 6 pastiglie di stupefacente tipo oppiaceo, due involucri in cellophane termosaldato contenente sostanza stupefacente tipo cocaina, 7 involucri di carta contenenti 6 gr. di ketamina e 250 euro in contanti, verosimilmente provento dell’attività di spaccio.

La perquisizione, estesa anche all’abitazione, ha permesso, inoltre, di rinvenire un tirapugni in metallo del quale il giovane non è stato in grado di motivare il possesso.

Accompagnato in Questura per le attività di rito, il 22enne – che durante il tragitto ha tenuto un atteggiamento aggressivo – è stato tratto in arresto per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e possesso ingiustificato di oggetti atti ad offendere; e stato, inoltre, indagato in stato di libertà per il reato di invasione di terreni ed edifici.

Una volta convalidato il provvedimento, il G.I.P. ha adottato nei suoi confronti la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria.

 

 

(28)

Share Button