Ma è anche il Festival dei Borghi più Belli e dei Maestri Artigiani 4.0. 

Assisi, 24 aprile 2024 – Lunedi 29 aprile 2024 alle ore 10:00, presso l’aula magna dell’Istituto Professionale Alberghiero Assisi, sede di Santa Maria degli Angeli (PG), l’associazione culturale di promozione enogastronomica e del turismo lento Umbriamoci aps organizza una tavola rotonda per presentare, insieme al Comune di Assisi e con il patrocinio della Regione Umbria, la prima edizione del “Festival della Cucina Umbra, dei Borghi più Belli e dei Maestri Artigiani 4.0” che si terrà dal 3 al 6 aprile 2025 nella piazza e vie principali di Santa Maria degli Angeli Comune di Assisi.

Con il supporto di tanti soggetti partner e sostenitori, pubblici e privati, l’Associazione intende raccontare e mettere in vetrina l’Umbria sotto tre diversi aspetti:

1)              i suoi piatti più significativi che, valorizzando l’identità territoriale, possano esprimere la variegata, originale e unica ricchezza gastronomica,

2)              i suoi borghi più belli capaci di offrire, accanto alle perle del turismo conosciute in tutto il mondo, una dimensione più intima ed emozionale;

3)              i maestri artigiani le cui arti – dalla ceramica al legno, dal ferro alla tessitura e dal ricamo a mano all’oreficeria – affondano le origini in un lontano passato, ma che ancora oggi rappresentano un giacimento di ricchezza anche lavorativa da valorizzare e rilanciare.

All’interno del festival si prevedono seminariconvegni e workshop per favorire il dialogo tra i principali protagonisti dell’offerta enogastronomica e turistico-ricettiva della regione Umbria per tracciare un bilancio e aprire prospettive, evidenziando eccellenze e correggendo criticità.

Il tema di discussione della Tavola Rotonda sarà I piatti territoriali e iconici della cucina umbra. Strategie per svelarli e promuoverli in regione, in Italia e oltre i confini nazionali.

«Il festival della cucina umbra» afferma Aldo Giuseppe Geraci, presidente dell’Associazione Umbriamoci «deve da subito affrontare una sfida: la cucina umbra fatica a emergere e a posizionarsi nella cucina nazionale e internazionale con piatti riconosciuti e riconoscibili, per quanto il 2023 abbia segnato successi incredibili confermando e conquistando importantissimi riconoscimenti con i nostri chef stellati (ben 6 in Umbria), che continuano a stupirci e riempirci di sincero orgoglio.

Il nostro obiettivo è riunire attorno a un tavolo i principali protagonisti dell’offerta ristorativa umbra affinché dalla loro competenza, sensibilità e cultura possano emergere i “piatti identitari” capaci di caratterizzare l’intera Regione e non solamente le sue microzone.»

 

(67)

Share Button