La manifestazione entra nel vivo con eventi di approfondimento culturale e spettacoli di intrattenimento: martedì 11 sarà protagonista Piergiorgio Odifreddi con la Lectio Magistralis 
Acquasparta, 9 giugno 2024 – Ad Acquasparta (Tr) entra nel vivo il calendario della XXVesima edizione de “La Festa del Rinascimento”, la manifestazione incentrata sulla celebrazione della grande stagione rinascimentale e sulla rievocazione dell’arrivo in città del principe Federico Cesi detti il Linceo, con una serie di appuntamenti di approfondimento culturale e di intrattenimento musicale che avranno luogo nelle giornate di martedì 11 e mercoledì 12 giugno.

Si comincerà martedì 11 giugno con la Lectio Magistralis di Piergiorgio Odifreddi, matematico e saggista piemontese, sul tema “Hai vinto Galileo”, in programma alle ore 18 nelle sale dello storico Palazzo Cesi, perla architettonica rinascimentale di Acquasparta.

L’incontro, seguendo il filo conduttore del dibattito tra scienza e fede, condurrà i partecipanti alla scoperta della vita e delle opere di Galileo Galilei, astronomo e fisico pisano, che, con l’appoggio dell’amico Federico Cesi e dell’Accademia dei Lincei, sfidò le convinzioni consolidate del tempo facendosi sostenitore della teoria copernicana, con le sue implicazioni innovative e rivoluzionarie, e affrontando nel 1633 un processo per eresia che sarà ripercorso, nelle sue fasi salienti, fino alla condanna e alla moderna riabilitazione da parte della Chiesa.

La serata sarà invece all’insegna dell’intrattenimento con lo spettacolo, previsto in piazza Federico Cesi alle ore 21.30, animato dalla compagnia i Pyròvaghi, duo di artisti di strada che si esibiscono nei festival di tutta Europa mettendo in scena una danza del fuoco ispirata a un’antica arte marziale indiana.

Mercoledì 12 giugno sarà ancora protagonista la cultura della stagione rinascimentale con un incontro dal titolo “Il Rinascimento allo specchio: la moda, i costumi e i gioielli alla corte del Linceo”, in programma alle ore 17.30 a Palazzo Cesi, realizzato con la partecipazione degli Istituti scolastici IPSIA “S. Pertini” di Terni-indirizzo Moda Made in Italy e IISCA Liceo Classico e Artistico di Terni – indirizzo Discipline Pittoriche e Metalli.

L’iniziativa si inserisce nell’ottica del percorso di alternanza scuola-lavoro e nel quadro della collaborazione avviata da tempo per volontà dell’Ente “Il Rinascimento ad Acquasparta”, caratterizzato da una marcata vocazione formativa e didattica, dapprima con l’istituto scolastico di Acquasparta e, in seguito, con le scuole di Terni, attivamente coinvolte nella elaborazione e realizzazione di progetti legati al mondo rinascimentale, che verranno illustrati proprio in occasione dell’incontro del 12 giugno. In particolare, l’IPSIA “S. Pertini” ha studiato e prodotto un costume storico maschile indossato nel Grande Corteo delle Contrade da un figurante, mentre l’IISCA Liceo Classico e Artistico ha ideato e fabbricato monili destinati ad essere esibiti dalle dame, sempre durante il corteo.

La giornata si concluderà con “Tapage Nocturne”, spettacolo di percussioni che andrà in scena alle ore 21.30 in piazza Federico Cesi. L’evento musicale a cura di Tiziano Tetro con la partecipazione del gruppo Bandao e in collaborazione con l’associazione ASCAM di Acquasparta, prevede un percorso di percussioni e batterie articolato in due momenti: l’esibizione degli Psycodrummers, progetto musicale creato da undici percussionisti professionisti, con l’intento di proporre delle performance artistico/musicali di forte impatto emotivo e sonoro che escludono il ricorso a strumenti “convenzionali” e comportano la scelta di strumenti musicali auto-prodotti e derivanti dal riutilizzo di materiali di scarto provenienti dalla trasformazione di rifiuti industriali.

Lo spettacolo dell’ensemble formato dal maestro Tiziano Tetro, batterista e percussionista, in collaborazione con l’associazione musicale A.S.C.A.M. Acquasparta, proporrà al pubblico il proprio repertorio di suoni ispirato alla tradizione percussionistica propria di Acquasparta, legata alla presenza sempre in crescita di gruppi di tamburini delle contrade.

La XXV edizione de “La Festa del Rinascimento” è organizzata dall’Ente Il Rinascimento ad Acquasparta in collaborazione con il Comune di Acquasparta, il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Terni e Narni e realizzata anche grazie al contributo di Befood Srl, Cosp Tecno Service Soc. Cooperativa, LENERGIA S.p.A., Colacem, Sabatino Tartufi, Seci srl, Il Fattore Umbro e delle numerose attività commerciali, strutture ricettive e ristorative della città di Acquasparta.

(36)

Share Button