Colori, suggestioni, musica, eccellenze culinarie e letterarie fino a domenica 7 luglio

Perugia, 29 giugno 2024 –  La prima volta segnò l’esordio, la seconda edizione sembra promettere molto di più. Perché se da una parte le bellezze e gli scenari del Lago Trasimeno sono ineguagliabili e di volta in volta sanno mantenere un fascino unico e immutabile, dall’altra ci sono la mano e le idee dell’uomo a confezionare iniziative sempre più pregevoli dal punto di vista culturale, artistico ed enogastronomico.

E’ il caso del “Festival dei Tramonti”,  che da ieri e fino a domenica 7 luglio raddoppia e rilancia per valorizzare le ricchezze e le peculiarità di luoghi incantati tra colori, suggestioni, buona musica, arte e gusto.

Un’autentica task-force, con un programma ampio e variegato, quella messa in campo da APS “Trasimeno Cultura Futuro e Sostenibilità” in collaborazione con il Cral Domenico Cancelloni, presieduti rispettivamente da Fabio e Simona Cancelloni, che ha saputo coinvolgere a suon di proposte ed entusiasmo la Regione Umbria, il Gal Trasimeno-Orvietano, i Comuni di Castiglione del Lago, Magione e Passignano, la Camera di Commercio dell’Umbria e numerosi partner a partire da Cancelloni Food Service. Presenti, proprio per questo, il Vice Presidente della Regione Umbria e Assessore regionale all’Agricoltura Roberto Morroni, i consiglieri regionali Eugenio Rondini e Michela Sciurpa, il Presidente e il Direttore del Gal Trasimeno-Orvietano, rispettivamente Gionni Moscetti e Francesca Caproni, il neo Assessore alle Attività produttive del Comune di Magione Daniele Raspati, il Presidente dell’Associazione Provinciale Cuochi Emanuele Ascani e il Presidente della Cooperativa dei Pescatori del Trasimeno Aurelio Cocchini.

“Sulla scorta del successo dello scorso anno – ha esordito Fabio Cancelloni – abbiamo voluto ripetere i tre grandi contenitori che ospiteranno gli eventi: quello del turismo dinamico con iniziative di trekking a piedi, in mountain bike e a cavallo più momenti emozionanti sul lago in collaborazione con la Cooperativa dei Pescatori del Trasimeno; quello enogastronomico con il Club Velico di Passignano e altre location suggestive a cominciare da Montecolognola che ospiteranno i visitatori con proposte gastronomiche e vinicole di qualità; e per finire il contenitore dell’arte che sviluppa in particolare il mondo della danza, della musica, della fotografia, della letteratura, della poesia (in collaborazione con Poesia Trasimeno), della narrativa (con Giallo Trasimeno) e del cinema”.

Ne è uscito un cartellone che nei 10 giorni previsti svilupperà oltre 70 eventi all’insegna del claim “Gusta, Vivi, Ammira” che “bene indirizza il pubblico verso un progetto finalizzato a promuovere lo sviluppo e l’integrazione delle vocazioni territoriali, contribuendo al rafforzamento dell’identità regionale e dell’immagine positiva dei comuni in cui si svolge”, ha spiegato il direttore artistico Marcello Zeppi che non ha mancato di evidenziare come “il tratto distintivo è la qualità e la continuità del festival in un territorio vero e identitario che sa attrarre soprattutto i giovani: basti pensare a come abbiamo numeri maggiori in tema di film in concorso ma anche di autori, membri della giuria e ragazzi che sono venuti a lavorare con noi per il Festival da vari paesi d’Europa e non solo”.

Apprezzamenti sono per questo arrivati dall’Assessore Morroni per il quale “ci sono tutti gli ingredienti per rimarcare il valore di una iniziativa capace di esaltare tante componenti territoriali e artistici che rende l’edizione ricchissima di momenti importanti di qualità”.

Il Festival, infatti suggerisce “Gusta” per un’avventura culinaria che celebra la ricca tradizione gastronomica del territorio lacustre. Attraverso esperienze di degustazione uniche e creative, si potranno esplorare sapori autentici e connettersi con la cultura culinaria locale. Tra le attività, l’attesa cena gourmet al tramonto, ogni sera al Club Velico di Passignano dalle ore 20.30, per gustare prelibate proposte studiate insieme alla FIC Umbria, con il servizio curato dai ragazzi dell’Associazione Kora che ospita ragazzi da ogni parte d’Europa che per l’occasione si diletteranno in cucina per proporre piatti fusion coniugando le proprie tipicità con le nostre eccellenze. L’offerta si arricchisce anche di aperitivi sempre al tramonto in un ambiente vivace e informale quale la Terrazza che domina il lago da Montecolognola a cura de “La GhiOTTOneria” che propone un originale cestino picnic e un piacevole intrattenimento musicale. E poi l’“Aperisup”, esperienza unica di degustazione in stand-up paddleboard e le minicrociere organizzate in collaborazione con la Cooperativa dei Pescatori in cui ad essere protagonista è ancora l’aperitivo servito a bordo con le prelibatezze della pesca.

Per la sezione “Vivi”, una serie di attività avventurose e rilassanti vuole coinvolgere i partecipanti a esplorare attivamente la bellezza naturale e culturale del lago, offrendo suggestive esperienze green inclusive aperte anche ai disabili, organizzate in luoghi panoramici al tramonto per una combinazione di benessere fisico e godimento del paesaggio. Spazio dunque allo “Story Trekking” per raccontare avventure legate alla cultura e alla natura umbra, raduni bike, esperienze in SUP, crociere verso le isole, il tutto per esplorare il lago in totale libertà, scoprendo angoli nascosti e paesaggi mozzafiato. Tra gli obiettivi anche quello di contribuire allo sviluppo del turismo sostenibile nella regione. Importanti sessioni di bioenergetica e mindfulness completano l’offerta per aprire una finestra e sensibilizzare, attraverso la Fondazione Fabio e Simona Cancelloni “Nati per Vivere”, sul tema della depressione e del rischio di suicidio.

Infine, c’è “Ammira” per celebrare l’arte, il cinema, la danza, la musica e la cultura, offrendo al pubblico un’esperienza unica e coinvolgente e valorizzando la ricca diversità artistica e culturale della regione, con particolare attenzione al suggestivo contesto del Lago Trasimeno. Gruppi di giovani delle Accademie di Cinema esploreranno il territorio, usi e costumi locali creando nuove forme di linguaggio anche utilizzando performance artistiche, dance performance, proiezioni di film, cortometraggi, documentari, videoclip, spettacoli di musica e canto operistico, concerti emozionali, mostre di cinema, campus e workshop per l’apprendimento e lo sviluppo delle competenze nei diversi ambiti artistici. Un’attenzione particolare anche al target famiglia con spettacoli e proiezioni cinematografiche dedicate ai bambini.

Tra le tante proposte, imperdibile venerdì 5 luglio alla Rocca del Leone di Castiglione del Lago il “Gran Galà della Danza” con coreografie ispirate al mondo del Cinema interpretate dagli allievi delle Scuole di Danza e ballerini professionisti, tra i quali il maestro, regista e coreografo Arturo Cannistrà, Francesco Mariottini & Carola Puddu, Raffaele Scicchitano & Valentina Pierini. “Sempre a tema – ha concluso la event manager Cristina Panico declinando i tanti appuntamenti in cartellone – a Passignano sul Trasimeno potremo lasciarci stupire dalla mostra “Il Cinema ieri oggi e domani”, dal “Trasimeno International Art Film Festival” (premiazione prevista sabato 6 luglio) e dal Concorso Fotografico “Tramonto al Trasimeno””.

Il programma completo della manifestazione è consultabile sul sito internet www.festivaltramonti.it.

 

(53)

Share Button