L’evento domenica 15 ottobre, lungo un itinerario di quaranta chilometri da Città della Pieve a Fontignano

Città della Pieve, 12 ott. 2023 – Ultime ore per iscriversi alla prima edizione della “Camminata del Perugino” di domenica 15 ottobre.

Le iscrizioni si chiuderanno infatti domani, venerdì 13 ottobre. Sarà poi possibile registrarsi anche sabato pomeriggio e domenica mattina, direttamente alla partenza a Città della Pieve, con il rischio tuttavia che l’organizzazione possa non riuscire a soddisfare eventuali richieste di servizio navetta.

Tutto pronto dunque per il trekking dedicato al Divin Pittore, nel cinquecentenario dalla morte. L’escursione lunga quaranta chilometri, unirà idealmente Città della Pieve, luogo di nascita del Maestro, a Fontignano, che ne ospita la tomba.

L’iniziativa, che può contare già sull’adesione di circa 150 camminatori, è promossa delle associazioni L’Olivo e la Ginestra e il Gruppo Sportivo A.S.D. Filippide, è patrocinata dai Comuni di Città della Pieve, Paciano, Panicale e Perugia, dall’Unione dei Comuni del Trasimeno e sostenuta dal Gal Trasimeno Orvietano.

La partenza è fissata in Piazza Plebiscito a Città della Pieve alle ore 7,30 e l’itinerario interesserà antichi borghi, boschi, oliveti e vigne.

Previste quattro soste, ciascuna con un punto di ristoro e con la possibilità di interrompere la camminata: la prima tappa sarà a Paciano dopo 13 chilometri, la seconda a Panicale dopo 19 chilometri, la terza al Santuario di Mongiovino (26 chilometri) e l’ultima a Fontignano, dove è prevista la visita alla tomba del Perugino.

I camminatori presumibilmente raggiungeranno Paciano alle ore 11, Panicale alle ore 12,30, il santuario di Mongiovino alle ore 14 ed infine i più resistenti Fontignano dopo le 17.

Gli interessati possono iscriversi online fino a domani, consultando il seguente sito https://www.icron.it/newgo/#/evento/20232988.

Per eventuali comunicazioni e richieste di chiarimenti si possono contattare Louis Montagnoli (tel. 3471715155 – mail louismontagnoli@libero.it.) e Giovanni Farano (tel. 3470068742 o mail: giov.far@gmail.com).

(10)

Share Button