Perugia, 25 nov. 2023 – La collaborazione tra i carabinieri di Perugia e Napoli ha portato all’arresto di due pregiudicati di Torre del Greco, accusati di tentata estorsione in concorso e danneggiamento ai danni di un imprenditore perugino.

L’uomo ha denunciato ai carabinieri di Fortebraccio di aver ricevuto  minacce telefoniche di morte insieme alla sua famiglia

da un uomo con accento napoletano che lo invitava a desistere da una trattativa di acquisizione di materiale da una società di Milano. La sua auto è stata anche presa a calci.

Durante il loro arresto, i due individui sono stati trovati in possesso di due pistole con matricola abrasa e relativo munizionamento, nascoste all’interno della cassetta dello scarico del water.

Il giudice del tribunale di Perugia ha disposto la custodia cautelare in carcere per i due, sostenendo che potrebbero continuare a commettere ulteriori reati ai danni della vittima. (Foto d’archivio)

 

(56)

Share Button