Perugia, 29 giugno 2024 – I Carabinieri della Stazione di Perugia e della Sezione Operativa della locale Compagnia hanno arrestato in flagranza di reato un 27enne, di origini albanesi, senza fissa dimora e con precedenti di polizia, ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza a Pubblico Ufficiale.

I militari, nel corso di un servizio di controllo del territorio nel quartiere di Prepo, finalizzato a contrastare le varie ipotesi di reato che connotano lo specifico fenomeno, hanno notato l’uomo che – con fare sospetto – alla vista dei militari cercava di allontanarsi a bordo di un’auto.

Gli operanti hanno quindi deciso di procedere al suo controllo ed avvicinatisi al mezzo, gli hanno intimato di fornire i propri documenti d’identità, ma questi è sceso repentinamente dal veicolo ed ha violentemente spintonato i Carabinieri, cercando di dileguarsi a piedi.

Dopo averlo raggiunto e fermato, questi ultimi lo hanno sottoposto a perquisizione personale e veicolare, rinvenendo – occultato negli slip dell’uomo – un involucro di cellophane contenente 63 grammi di cocaina e 950 euro in banconote di vario taglio, ritenuti costituire provento dell’attività illecita, oltre ad un telefono cellulare.

Accompagnato in Caserma il giovane è stato dichiarato in stato di arresto per le suddette ipotesi di reato e trattenuto presso le camere di sicurezza del Comando Provinciale Carabinieri di Perugia in attesa del giudizio direttissimo.

All’esito dell’udienza, l’arresto è stato convalidato ed è stato disposto nei confronti del 27enne la misura cautelare del divieto di dimora nella Regione Umbria.

 

 

(34)

Share Button